Mappatura Bioenergetica di matrice-schiavizzante | Translife Revelation

Esci dalla double-matrix. L'auto realizzazione e la felicità ti attendono

 
 

Mappatura Bioenergetica dei Gangli di matrice-schiavizzante TQ2, per mappare la rete neuronale che ti impedisce di esprimere pienamente il tuo sé e liberarti per sempre.

 

Nell'immagine, i 14 Gangli di matrice-schiavizzante focalizzati dopo la scoperta della double-matrix e le loro interconnessioni.

 


Dalla scoperta della double-matrix nascono i laboratori di Mappatura Bioenergetica TQ2, per liberare il proprio Sé ed abbracciare la felicità. (TQ2 è la sigla di: Trasmutazione Quantica della double-matrix).

 

Premessa

Così come la scoperta della double-matrix rappresenta la più importante scoperta dell’uomo, da quando esso è nato, in quanto specie; la nascita della tecnica di Mappatura della matrice-schiavizzante esplica, sul piano della fattività, il più grande passo avanti, degli ultimi millenni, in relazione alla possibilità di liberarsi.


La storia dell’uomo

In tanti sono alla ricerca di sé. Le potenziali strade da percorrere sembrano infinite e spesso, tra loro, vanno in direzioni opposte.

Come se qualcosa suggerisse nell’inconscio che questa vita dovrebbe essere fatta di gioia, felicità e amore e che il coraggio dovrebbe essere l’energia portante dell’esistenza; eppure le cose vanno costantemente in un’altra direzione,come se qualcos’altro ci spingesse verso la paura, l’abitudine, la tristezza, la ripetitività e il disamore.

Come se ci fossero due voci dentro ciascuno e, per quanto la ricerca dell’amore incondizionato e dell’autorealizzazione continui, sembra sempre che sia l’altra voce a vincere e a guidare noi stessi e il mondo, verso il lato grigio del divenire.


Per millenni l’uomo ha cercato una risposta che potesse spiegare questo disorientante conflitto interiore e capire chi e cosa dava energia al lato grigio.

La specie umana è schiava inconsapevole di un qualcosa di esterno ad essa. Tale schiavitù spinge inconsciamente gli uomini a vivere una vita impropria e ad agire contro la loro essenza.


Per chi ha visto il film The matrix, o conosce lo sciamanesimo tolteco, Budda, Cristo, Osho, Freud e molti altri, questo dato risulterà molto chiaro.

Eppure fino a prima della scoperta della double-matrix, nonostante la ricerca per “capire” e poter “dimostrare” che l’uomo fosse programmato, sia durata migliaia di anni, gli elementi più importanti di questa visione erano rimasti oscuri e inspiegabili sul piano razionale, impedendo che le intuizioni divenissero verità inconfutabili. 


Ecco quali in particolare:

PUNTO 1: Chi è che schiavizza l’uomo e perché?

PUNTO 2: Nella mente umana girano pensieri, visioni, idee, principi, valori, obiettivi, delusioni, gioie, sofferenze, ecc. Cosa di tutto ciò è da considerare non originato dall’uomo in quanto Essenza libera originaria, e cosa invece è espressione della sua parte libera e quindi del suo vero sé?


Come ho già detto, oggi queste domande, dopo millenni di ricerca, hanno avuto una risposta definitiva, a seguito della scoperta della double-matrix trattata nel libro Translife Revelation Anime Libere. Libro già in traduzione in tutte le lingue del mondo che, da quanto si dice, cambierà la storia dell’uomo nei prossimi decenni, rendendo finalmente libero chi è pronto.

Puoi guardare il video di presentazione della scoperta della double-matrix che si trova all’interno di questa pagina web: http://www.transliferevelation.com/sintesi/index e, per approfondire, leggere il libro Translife Revelation Anime Libere, in versione ebook o stampata. Per richiederlo trovi i link agli store Amazon, Feltrinelli, IBS ed Europa Edizioni, nella pagina che contiene il video.


Qui ci basti sapere che la scoperta svela:

A) Con il tutto il supporto scientifico, chi è l’essere vivente non biologico che assimila l’uomo e le altre specie (solo 10 su 8 milioni, tra cui api, formiche, termiti ed altre) chiamate Superorganismo eusociale;

dove questo essere è nato, quando è nato, perché è nato, quali sono i suoi scopi, quali mezzi utilizza per raggiungerli, come assimila e programma gli uomini, come liberarsene per sempre. Tale essere non biologico è stato chiamato “matrice-vivente”.

B) Come è strutturato il programma “matrice-schiavizzante” che questo essere, la matrice-vivente, impianta nella mente umana per asservire gli uomini;

da chi viene impiantato;

come funziona questo programma;

come rimuoverlo.


La matrice-schiavizzante è quindi un programma che viene inserito nella mente umana, per controllare l’individuo e renderlo schiavo, dalla matrice-vivente.

L’individuo è inconsapevole di essere stato programmato, perché questo programma, detto matrice-schiavizzante, o programma-schiavizzante, fa credere a l’uomo di essere esso stesso l’uomo che il programma-schiavizzante gli fa credere di essere (la personalità). Una prigione quindi, senza odori e senza sbarre.

Questo programma funziona in base all’interazione di 14 Gangli (Gangli di matrice-schiavizzante) inseriti nella mente degli individui. I 14 Gangli sono costituiti da circuiti neuronali pre codificati che hanno la funzione di far funzionare i Gangli stessi in uno specifico modo.

Difatti i Gangli, dopo essere stati attivati, pensano ed agiscono in base alle informazioni e agli input che hanno ricevuto nella fase di installazione.


La Mappatura Bioenergetica TQ2 consente di mappare la rete neuronale codificata dei Gangli della matrice-schiavizzante mentale, del singolo individuo ed elaborare il suo personale Piano di uscita dalla double-matrix.

I Gangli sono formati da memorie epigenetiche, memorie esperienziali, memorie esperienziali rielaborate dalla griglia di valori e principi instillati dalla matrice-vivente nella mente umana e dai Modelli Operativi Interni (Neuroscienze - MOI), sviluppatisi durante la ripetizione degli scenari di vita, pilotati e attratti dalla matrice-schiavizzante.

I Gangli quindi sono "fisici". Cellule degenerate attraverso la loro codifica che spingono l'uomo inconsapevole di ciò, ad agire o a reagire alle circostanze e ai pensieri in modo predefinito; esattamente come si comporta il programma di un computer.


Con il metodo di uscita dalla double-matrix, i Gangli vengono attaccati con modalità e tecniche variabili, a seconda del Piano di uscita stesso, fino a pervenire ad una loro trasmutazione quantica (in sigla TQ2), in seguito alla quale l'Essenza originaria dell'individuo assume il controllo dell'uovo energetico umano, riportando l'uomo nella sua dimensione originaria (dimensione comune a tutte le specie viventi non assimilate), fatta di libertà e amore universale; e consentendo quindila riconnessione con il Flusso degli eventi.


La Mappatura Bioenergetica di matrice-schiavizzante TQ2 e la tecnica per effettuarla, è state sviluppata in base ai risvolti della scoperta della double-matrix.


Per richiedere la propria Mappatura Bioenergetica clicca qui


Perché è necessario fare la Mappatura Bioenergetica di matrice-schiavizzante TQ2 per poter tornare ad essere liberi ed esprimere il proprio Sé

Attraverso la Mappatura Bioenergetica potrai conoscere la rete neuronale che consente alla tua mente di costringerti in uno stato di prigionia inconsapevole. Da lì viene poi preparato un Piano di Uscita individuale da double-matrix, per poter arrivare a quella felicità a cui l’uomo, come tutte le altre forme di vita biologica, era destinato.

Questa è la più grande ricchezza che ci dona la scoperta, perché la matrice-schiavizzante varia da individuo a individuo e quindi le esperienze collettive, i corsi, i seminari, le comuni e quant'altro che non fosse in grado di mappare la rete neuronale codificata individuale, non poteva attaccare la matrice-schiavizzante e quindi liberare l’uomo.


Translife, al fine di divulgare la scoperta e trasmettere le tecniche di liberazione dell’uomo che ne sono conseguite, ha creato vicino a Milano una scuola Biennale e un'Oasi, detta Oasi Liberata del Grande Salto, in cui si può fare vita in comune e in armonia con la natura tra chi lavora al progetto. L’obbiettivo di Translife è inoltre quello di sviluppare la rete delle Oasi, intese come luogo di liberazione e vita liberata.


La Mappatura Bioenergetica in dettaglio

La Bioenergetica Antimatrice identifica i Gangli cerebrali di matrice-schiavizzante (Memorie epigenetico genealogiche + memorie esperienziali + Modelli Operativi Interni-MOI) e pone le basi per il Piano di Uscita da double-matrix.

Per effettuare la Mappatura Bioenergetica è necessario compilare un questionario che traccia il vissuto nella matrix (vedi i link a inizio pagina).


L'obiettivo è quello di mappare il percorso predefinito verso cui la matrice pilota l'individuo (parte Bioenergetica) e di smantellare progressivamente i Gangli e le memorie che lo determinano, attraverso un percorso che prevede la sovrapposizione di nuove memorie genotipiche a quelle precedenti fenotipiche.

Una volta effettuata la Mappatura, essa viene spedita via e-mail e viene aperto il contatto telefonico al fine di spiegare il significato delle Mappe grafiche, oltre a predisporre la strategia di uscita dalla double-matrix, attraverso supporto telefonico, Laboratori specifici, o soggiorni nelle Oasi Liberate Project Translife.

Nel caso in cui si intende continuare il percorso, la Mappatura Bioenergetica viene discussa per telefono.


Per richiedere la propria Mappatura Bioenergetica clicca qui


Demo di una mappa cerebrale dei Gangli di matrice-schiavizzante (in sigla m-s), prima e dopo la loro depauperazione

Mente programmata e invasa dalla matrice-schiavizzante (m-s)






La rete neuronale codificata della matrice-schiavizzante

Dopo l'assimilazione dell'individuo e la sua trasmutazione in cellula-uomo asservita, pensieri, emozioni, pulsioni, motivazioni e obiettivi sono generati dai Gangli di matrice-schiavizzante (m-s) che fungono da catalizzatori magnetici nei quali si incanala il divenire (meccanismo simile al funzionamento di un flipper), come si evince dalla mappa cerebrale.

Sul piano energetico, i Gangli vengono attivati e preconfigurati sin dalla nascita (memorie genealogico-epigenetiche), per poi svilupparsi e prendere forma, durante la fase educativa ed esperienziale. Per cui, a seconda della loro individuale potenza, porteranno qualsiasi elemento, o fattore casuale, che entra nella vita dell’individuo, a seguire una direzione predeterminata.

Quindi prima di liberarsi, l’uomo assimilato (cellula-uomo), è un vero e proprio programma software che ripete, all'infinito, gli stessi schemi in tutte le sfere della vita e il cui output, da cellula-uomo matura, è già scritto nel suo programma-schiavizzante.

In base al programma inserito in ciascuna cellula-uomo, durante la fase educativa e di addestramento, variano: output, funzione e scale di principi e di valori( ossia le variabili di matrice-schiavizzante che sono alla base dello specifico programma individuale).

A fronte di questa visione, che nasce dalla scoperta delle due matrici, che sta cambiando la storia dell’uomo, la fusione tra i meccanismi di Antimatrice e quelli della Bioenergetica, hanno reso possibile la mappatura dei Gangli di matrice-schiavizzante individuali; l'individuazione della loro configurazione e l’output finale previsto della cellula-uomo, per poter poi procedere alla loro depauperazione (parte Bioenergetica + Maieutica) e quindi alla liberazione dell’individuo.

Una volta liberatisi, a seguito della trasmutazione da cellula-uomo asservita ad Uomo Liberato, il destino già scritto viene cancellato, lasciando l’uomo libero di seguire il flusso degli eventi che si determina dall'interazione tra esso, l’ambiente circostante e gli eventi.

Ricordiamoci sempre che, come afferma la quantistica, l’uomo è co-creatore di tutto ciò che riguarda la sua esistenza. Co-creatore; non creatore assoluto.


Per richiedere la propria Mappatura Bioenergetica clicca qui


Cosa va ad analizzare, nello specifico, la Mappatura Bioenergetica di matrice-schiavizzante TQ2


Il nostro individuale Grande Dono, il Ganglio Radice, i Gangli Portanti e l’attrazione dei propri carnefici.


1) Il Grande Dono:

Con la nascita della singola vita biologica umana, nasce anche il suo individuale Dono.

Per comprendere il concetto di Dono è necessario immaginare un mondo umano privo di matrice-vivente, come quello ad es, quello in cui vive il delfino, animale che ha massa volumica cerebrare pari a quella umana ed è dotato di aree sub corticali simili. Con la differenza che il delfino è libero e quindi non schiavo, come l'uomo. Come spiega la scoperta della double-matrix, sono schiavi, oltre agli uomini, le altre specie super-organismo eusociali, come api, formiche, vespe eusociali, termiti e poche altre (sulle cause della formazione dei super-organismi eusociali e sul loro processo evolutivo, vedi Translife Revelation).

In tale dimensione di felicità, dove tutto è tutti sono connessi, esistono quattro aree in cui l’essere si manifesta; le definiamo per semplificare, come segue:

A) L’area della CREATIVITA’ (qualcosa, un proprio momento, uno scenario di vita, un gioco, una situazione ecc).

B) L’area del GIOCO (che è anche un tutt'uno con quella del “contatto”, quando interviene il contatto tra i corpi).

C) L’area del CONTATTO (ciò che in matrice viene chiamato contatto fisico, contatto energetico, sesso, coccole, scambio d’amore e d’affetto, ecc).

D) L’area del MOVIMENTO nello spazio (spostarsi, scoprire, viaggiare ecc).

Abbiamo dovuto usare, per definire le quattro aree, termini comprensibili e categorie, anche se nella dimensione della libertà, esse sono interconnesse tra loro e quindi non esistono individualmente.

Possiamo quindi definire il Grande Dono come la particolare peculiarità e predisposizione, di ciascun individuo, verso una di quelle quattro aree dell’Essere e dell’esistere. Fermo restando che ciascun individuo si manifesterà anche nelle altre.


2) Il Ganglio Radice:

Al Grande Dono si oppone il Ganglio Radice.

Il Ganglio Radice (che fa parte dei 14 Gangli di m-s) varia da individuo a individuo. La sua funzione e quella di fungere da direttore d’orchestra di tutti gli altri Gangli, insieme ai Gangli Portanti.

Ciò viene fatto sia energeticamente, al momento del concepimento (vibrazioni e memorie), e sia progressivamente, dal sistema educativo e di addestramento dell’individuo creato dalla matrice-vivente (famiglia, parenti, scuola, istituzioni, media, canzoni, favole, letteratura ecc, ecc, ecc).

Il Ganglio Radice nasce quindi successivamente al Grande Dono, in quanto sua diretta conseguenza, e gli è speculare in negativo, come fosse una sua carta carbone.

Intorno al Ganglio Radice ruotano tutti gli altri Gangli, necessari a pilotare la nuova cellula-uomo verso l’output di matrice, nelle varie aree di interesse della matrice-vivente: produttività, figli, status, consumismo, appartenenza, religiosità, moralità, violenza, coerenza, ecc, ecc.

Ad es: ad una donna che ha il Dono del “Contatto”, le verrà opposto un Ganglio radice che poggia su altri sotto Gangli che portano al moralismo auto castrante; e quindi alla credenza che esista ciò che è giusto e ciò che è sbagliato a livello di desideri e di pulsioni. E quindi che esistano le colpe, e quindi i sensi di colpa.Il tutto finalizzato a far restare sempre la cellula-uomo in una condizione in cui non esprime il suo Dono, o lo fa trasversalmente e di nascosto, traviandolo nella sua essenza di trasparenza.

Un Dono non vissuto nella trasparenza, solo in apparenza si manifesterà come vero Dono, e non sarà quindi mai realmente visibile a se stessi, finché non ci si Libererà.

Lo scopo del Ganglio Radice è quindi quello di far vivere la cellula nell'infelicità e quindi nell'accettazione che lo scopo della vita non è quello di essere Sé e di essere felici, ma piuttosto di fare quello che la matrice fa apparire come “giusto” e lodevole, soprattutto attraverso il suo apparato religioso che nella notte dei tempi diede vita al moralismo e quindi al “giudizio”.

Il Ganglio Radice è quindi il pilastro della m-s che si oppone alla parte libera, detta anche Gls - Gradiente di Libertà Sensibile -.


3.I carnefici:

E’ il nome dato alle figure che, una volta attivatosi il Ganglio Radice, finiranno inevitabilmente per essere attratte dalla cellula-uomo assimilata, finché essa non sarà libera, o inizierà a Liberarsi.

I carnefici sono perfettamente combacianti e opposti alle vittime (come fosse una carta carbone o un’immagine speculare), al fine di azzerare totalmente qualsiasi possibilità di Liberarsi. In genere i primi carnefici inconsapevoli sono i genitori, i parenti, gli insegnanti e tutti coloro che ritengono sia “giusto”, guidare il bambino nel suo divenire.

Ciò si verifica, sul piano energetico, per la legge di compensazione, dopo che l’attivazione della matrice-schiavizzante crea la frammentazione e lo squilibrio energetico nell’individuo.

Ad es: un uomo represso e molto incline al giudizio e/o religioso, attrarrà una donna espansiva e con il Dono del contatto, in modo che ciascuno possa essere, a seconda delle fasi e dei ruoli,sia il carnefice dell’altro che la relativa vittima. Quindi la vittima diventa carnefice e viceversa, a seconda delle circostanze e in funzione di quanto utile alla matrice-vivente. Esattamente come, finché non si diventa totalmente PADRONI DI SE’, si può essere a tratti, e a seconda delle fasi, sia padroni che schiavi di altri.



I Gangli della matrice-schiavizzante (in sigla m-s) e il loro collegamento con gli organi e i chakra.


Legenda:

  • Per “cellula-uomo”, si intende ciò che viene chiamato comunemente “uomo”. Gli uomini, nella vita in matrix, possono avere un grado maggiore o minore di libertà. Ma è sempre la matrice-schiavizzante a pilotare il loro divenire. La cellula-uomo, è appunto una cellula specializzata, del macro organismo “matrice-vivente”.
  • Per “modelli operativi interni”, in sigla MOI, si intendono dei modelli di comportamento che vengono attuati inconsciamente, al ripetersi di un determinato evento, circostanza, scenario di vita, pulsione, desiderio, ecc.


Nota: 

  • Fra le varie funzioni che i Gangli svolgono, al fine di rendere e mantenere l’uomo schivo e di pilotarlo, vi è anche quella di bloccare o distorcere i chakra.


1. Ganglio di m-s prenascita e infanzia

Parti dell’organismo coinvolte: tutte.

Chakra coinvolti: tutti.


E’ il Ganglio primario.

Il Ganglio che si delinea dal quadro prenascita, in base alla famiglia di origine, ai vari intrecci familiari e alle memorie epigenetico-genealogiche. Il Ganglio va analizzato nella sua interazione con gli altri Gangli.

Durante l'infanzia e le relative esperienze (divieti, giudizi, punizioni, ecc), il Ganglio si plasma e si consolida.

E’ nell’infanzia che si forma, in ciascun individuo, quella specifica e personale griglia fatta di divieti, credenze, paradigmi, dolori da compensare, illusioni e modelli da imitare, che condizioneranno poi il divenire, in tutta la futura vita dell’individuo.


2. Ganglio di m-s sesso e sperimentazione

Parti dell’organismo coinvolte: tutte; in particolare quella del cuore, della pancia e delle zone ad essa sottostanti.

Chakra coinvolti: tutti.

La distorsione del secondo chakra, causata da quella del terzo, blocca il flusso tra 2° e 4°, chiudendo il cuore.


E’il più importante dei Gangli di matrice-schiavizzante.

Distorcendo il secondo chakra, la m-s riesce ad abbattere i livelli di serotonina, e quindi quelli di felicità e di coraggio.

Questo Ganglio ha la funzione, sul piano della chimica del corpo umano, di abbattere i livelli di serotonina (vedi l’Appendice di Translife Revelation) e consentire quindi alla m-s di entrare nell’uovo energetico umano, attraverso la porta cerebrale delle paure.

Questo Ganglio ha la funzione di bloccare la comunicazione energetica e telepatica tra gli individui, avviluppando l'uovo energetico umano in uno scafandro di energia di matrice, attraverso giudizio ed auto giudizio;

di programmare fisiologicamente l'individuo sulle modalità con cui fare sesso, al fine di aumentare a dismisura le probabilità di procreazione;

di inquadrare l'uomo in uno dei modelli disponibili, nel sociale, di maschio e femmina, devastando la sua natura androgina.

Questo Ganglio è notevolmente variabile tra maschi e femmine, perché i due sessi devono ricevere una differente programmazione, necessaria a favorire la procreazione e la crescita delle nuove cellule.

La forza del Ganglio, nel singolo, si evince soprattutto dal suo atteggiamento passato e/o presente, verso la sperimentazione di altre modalità con cui fare sesso e dal livello di consapevolezza dell’aspetto spirituale del contatto tra i corpi. Questo perché la m-s è programmata per far credere all’individuo di essere sessualmente libero, o quanto meno di sapere cosa potrebbe essere l’autorealizzazione, in questa sfera.


3. Ganglio di m-s coppia

Parti dell’organismo coinvolte: tutte.

Chakra coinvolti: tutti.


Prima di dettagliare è importante ricordare che la coppia è un modello fortemente innaturale per la nostra specie. Ciò è stato anche dimostrato scientificamente.

La coppia inoltre è un fenomeno molto recente, nella storia dello sviluppo umano. Altrettanto dicasi per l’eterosessualità.

Questo potentissimo Ganglio è direttamente collegato a quello sesso e sperimentazione ed insieme ad esso appartiene allo schema principale, selezionato nel tempo dalla matrice-vivente, allo scopo di schiacciare e relegare, nell’inconscio più profondo, la consapevolezza dell’individuo che esso e l’universo vivono nella dimensione dell’amore universale; come tutte le altre forme di vita biologiche.

La m-v, programmando l’uomo “sul cosa” sarebbe l’amore e in quali modalità e schemi andrebbe vissuto, ottiene replicanti che credono che il rapporto d’amore vada scatolato e conclamato nella coppia, aumentando così in modo esponenziale le possibilità che l’assimilato procrei e possa poi garantire alla m-v la corretta crescita, devastazione e programmazione delle nuove cellule (i figli).

Sono infiniti i “sotto Gangli” legati a cascata a quello della coppia; si va da quello palestra, a quello casa da acquistare, auto, morale, violenza, abitudine, noia, ecc.

In particolare il sotto Ganglio “morale”, viene fortemente energizzato dopo l’ingresso in coppia, in quanto necessario a sorreggere l’impalcatura dello schema stesso, passando da programma a Modello Operativo Interno cerebrale (vedi Neuroscienze MOI) e andandosi quindi a fissare nel reticolato neuronale e nelle memorie cellulari.

Difatti, in genere, a seguito del naturale decadimento della coppia del momento, la cellula-uomo, inconsapevole di quanto sia meravigliosa la dimensione dell’amore universale, continua a cercare di ripetere lo stesso schema fino alla morte, o fino a quando il corpo fisico gli e lo consente.


4. Ganglio di m-s figli

Parti dell’organismo coinvolte: mente, schiena, stomaco, cuore e pancia.

Chakra coinvolti: 2°, 3°, 4°, 5°


Quando, attraverso le spinte motivazionali legate al sesso e alla coppia, si arriva alla procreazione (voluta o casuale), le cose si complicano, perché altri sotto programmi, come quello dell’eccesso di responsabilità e della necessità di omologare altri, passano da virtuali ad attivi, trasformandosi in Modelli Operativi Interni e creando quindi altri circuiti neuronali e memorie residenti.

Anche chi, dopo aver procreato, ha scoperto la possibilità di Liberarsi, ha quasi sempre in questo Ganglio un forte gancio regressivo in agguato, tranne che i figli non siano già indipendenti.

Il Ganglio “figli” può essere superato solo arrivando alla consapevolezza che essi dovranno forzatamente farele loro esperienze di matrice. Difatti, mediamente, fino a 18 anni, si è nel pieno del processo assimilativo, a causa dei rapporti forzati con familiari, scuola, compagni di classe, professori, branco, media ecc.

Il genitore, per proseguire il suo percorso di liberazione individuale, potrà suggerire ai figli che vi sono altre modalità di vita e avvicinarli alle pratiche energetiche, affinché quando e se lo vorranno, possano attingere, per il loro risveglio, alle informazioni alternative acquisite da genitori illuminati.

Se il genitore sarà in grado di non desiderare e/o esigere forzatamente l’approvazione da parte dei figli, in merito alle sue modalità di vita, interessi e passioni, potrà proseguire senza eccessivi condizionamenti, restando vigile nei confronti dei richiami di m-s, di questo potente Ganglio.


5. Ganglio di m-s giudizio e/o religiosità

Parti dell’organismo coinvolte: tutte; in particolare la mente, lo stomaco e la schiena.

Chakra coinvolti: tutti ed in particolare 1°, 2°, 6° e 7°.


Come sappiamo, grazie agli studi scientifici sui gruppi di popolazioni cosiddette primitive, gli uomini che non sono stati assimilati ancora dall’attuale matrice dominante, vivono in matrici minori e più benevole.

Questi individui sentono di essere parte del tutto e non trovano sostanziali differenze tra essi e le altre forme di vita. Sono consapevoli che le forme di vita biologica sono diverse, ma anche che esse sono accomunate dal vivere in modo pieno, gioioso e in costante connessioni con le energie universali.

Quindi tutto l’attuale impianto culturale delle religioni e i loro paradigmi relativi alla nascita dell’uomo, viene totalmente stravolto dalla scoperta delle due matrici.

Non vi è alcuna spinta interiore naturale nel chiedersi chi si è, da dove si viene e il perché;

non vi è nessuna fonte genetica nella credenze di avere una missione in questa vita e/o o di appartenere a una specie superiore e privilegiata.

In realtà questo pacchetto di credenze e paradigmi, si va a conclamare solo dopo l’assimilazione, anche a causa dell’evidente dualismo in cui vivono tutte le cellule uomo, dopo l’attivazione del Ganglio giudizio-religiosità.

Le religioni selezionate dalle grandi sub matrici-viventi (matrice ebraica, cristiana, mussulmana, ecc) sono quindi nate dalla necessità di gestire le cellule-uomo pre snaturate, che da un lato si rendono inconsapevolmente conto di vivere in una sorta di follia collettiva e dall’altro si chiedono come ciò sia possibile, nella speranza di un mondo migliore.

Questo perché, in realtà, la loro parte residuale libera e non assimilata, che è insita nel genotipo, continua a sussurrare al fenotipo, che qualcosa non quadra.

La matrice-vivente, per sottrarre l’uomo alla sua fortissima spinta interiore che va nella direzione della ricerca, della verità e della realtà oggettiva, ha trovato come mezzo la creazione delle religioni. Le religioni infatti, essendo basate su credi e dogmi rilasciati da divinità, figli di divinità e pseudo santoni di vario genere, non possono essere contestate, per assunto, dal credente.

Quindi, una volta entrati nella ragnatela di una qualsiasi religione, occidentale o orientale che sia, si acquisisce il cosiddetto pacchetto completo delle false credenze, con tutti gli optional: illusioni, bene e male, giudizio, castrazione della sessualità, dualismo, falsi paradigmi, ecc.

Non è un caso che, senza l’apparato religioso, le due ultime matrici-viventi oggi in conflitto, quella dominante capitalista e quella araba, non sarebbero riuscite a schiacciare la donna e a demonizzare l’energia sessuale femminile. Energia che, essendo in realtà scambio d’amore e gioco, avrebbe distolto l’individuo dalla vita di matrice e dai suoi falsi obiettivi.

Per sostenersi, una qualsiasi religione ha necessità di sviluppare la teoria dei premi post mortem, per spingere l’individuo a vivere rispettando le regole che il dio, della specifica religione, avrebbe comunicato al mortale di turno; papa, figlio di dio, sacerdote o altro.

E così le regole strutturali delle religioni sono divenute, nel tempo, regole morali che stabiliscono cosa è giusto e cosa non, cosa è bene e cosa è male.

A cascata, a seconda della potenza energetica di questo Ganglio in ciascun individuo, variano i sotto Gangli che lo sostengono: inclinazione alle credenze in genere; a giudicare; a vivere il sesso meccanico; a creare spaccature tra maschi e femmine e molto altro.

Nella valutazione della potenza energetica di questo Ganglio non ha alcuna rilevanza che il soggetto sia o meno credente di una qualche religione, perché l’imprinting di matrice viene effettuato alla nascita. Per m-s giudizio e religiosità, non si intende quindi, nell’ambito della bioenergetica della Liberazione, l’appartenenza o meno a una religione, ma bensì il radicamento all’attitudine di giudicare, in base a cosa si crede essere bene e cosa male.


6. Ganglio di m-s status-materialismo

Parti dell’organismo coinvolte: mente e stomaco.

Chakra coinvolti: 3°, 4°, 6°.


Come sappiamo la m-v, inserendo le false paure sul divenire, quelle sulla felicità in ambito sentimentale, sull’auto sostentamento materiale e quant’altro, costringe l’uomo a cercare incessantemente soluzioni preventive, a quelle false paure che gli appaiono invece come verità assolute.

Tutte le soluzioni alle paure instillate nell’uomo, hanno in apparenza una certa e sicura soluzione nel benessere materiale. Il danaro e lo status sociale, divengono inoltre indispensabili per concretizzare gli scenari di vita che la matrice-schiavizzante fa ritenere essere fonte di felicità. Un’illusione che costringerà però l’uomo a divenire una cellula specializzata e iperproduttiva della m-v, al di la di quale sarà il suo specifico ruolo nel sistema matrice.

Viceversa, dopo la Liberazione, il rapporto con la materia diviene essenziale e improntato esclusivamente alla sussistenza. Questo perché, nella dimensione dell’amore universale e della felicità a cui si giunge liberandosi, la creatività, la sperimentazione, il gioco, la connessione, il rapporto con la natura e lo scambio di energie tra liberati, riempiono l’esistenza in tutte le sue sfumature.

Questo Ganglio alimenta energeticamente il sistema delle paure e mantiene in costante attività il relativo centro cerebrale delle paure che ha sede nella parte primitiva del nostro cervello.


7. Ganglio di m-s politica:

Parti dell’organismo coinvolte: mente, cuore e stomaco

Chakra coinvolti: 1°, 3°, 4°, 6°, 7°


Questo Ganglio è da considerarsi la versione maschile della m-s giudizio e religiosità. Per quanto oggi, nei paesi occidentali, non è più appannaggio solo delle cellule-uomo maschio.

La politica appare alla cellula-uomo, che è inconsapevole di essere assimilata, come l’unico mezzo attraverso cui è possibile migliorare il sistema, assicurarsi protezione dai nemici, garantirsi un futuro per sé e per i figli, organizzare la vita di una massa di individui che, se non vi fossero regole, si sbranerebbero vicendevolmente.

Ciò è assolutamente vero perché, dopo l’assimilazione, l’individuo agisce sulla base di un programma che sul piano materiale, sentimentale e delle pulsioni, fa intravedere uno scenario in cui le risorse sono limitate ma indispensabili.

Ciò ha consentito alla m-v di traghettare l’uomo in una dimensione fittizia, in cui la competitività è necessaria. Parliamo di una competitività senza alcun limite, al di là che poi si manifesti in una guerra o in una corsa campestre.

Oltre a ciò, nel programma m-s, il meccanismo padroni-schiavi, attingendo dall’imprinting materialistico, lascia intravedere alle cellule-uomo uno scenario di lotta continua per l’accaparramento delle risorse, che vede ovviamente vincenti i padroni che, se non vi fossero regole, affamerebbero gli schiavi senza alcuno scrupolo.

La politica quindi è il Ganglio che mantiene elevata la vibrazione della lotta dell’uomo contro l’uomo e della violenza; violenza verbale o fisica, giustificata da una pseudo giustizia sociale e dalla necessità di mediare.

Come nel caso del Gangliogiudizio-religione, possiamo trovare in noi, le tracce della forza di questo Ganglio anche indirettamente. Ad es, l’inclinazione allo sdegno, è un modo in cui questo Ganglio si manifesta.

La forza energetico di questo Ganglio scende, quanto più il singolo diviene consapevole che l’uomo appartiene a una specie involuta (in quanto assimilata) e che non è un essere privilegiato e speciale dell’universo, per poi scomparire completamente quando la consapevolezza dell’esistenza della doppia specie (cellule-uomo e liberati) si radica. Difatti è proprio questa consapevolezza che consente, a chi si Libera, di svegliarsi un giorno ed accorgersi che nell’uomo c’è solo amore, com’è per tutte le altre forme di vita biologica; e che quello che chiamava male insito, dualismo, ecc, non è altro che il frutto dello svolgersi della vita di un’altra specie, quella delle cellule-uomo assimilate.

Questo Ganglio, se molto attivo, preclude totalmente alla liberazione del sé.


8. Ganglio di m-s alimentazione

Parti dell’organismo coinvolte: tutte

Chakra coinvolti: tutti


Come sappiamo, l’assimilazione dell’uomo da parte della matrice-vivente, creata inconsapevolmente dai suoi progenitori, coincise con il cambio di alimentazione dovuto ai cataclismi e alle variazioni climatiche che ridussero drasticamente la foresta pluviale, ben prima della comparsa della variante, homo sapiens.

L’uomo quindi, per motivi di sopravvivenza, si adattò al nuovo ambiente, passando da fruttivoro a onnivoro, e iniziò a mangiare carne e derivati. Ossia a nutrirsi di quegli alimenti che, insieme alla m-s e ai meccanismi epigenetici distruttivi che nascono dal conflitto tra parte libera e parte assimilata, portano l’uomo verso la malattia, l’invecchiamento e la morte precoce.

Stessa sorte toccò ad api e formiche, o forse, come altri ipotizzano, la matrice ha consentito all’uomo di sopravvivere come specie in previsione della sua futura Liberazione.

Fatto sta che l’uomo, attualmente, continua per lo più a nutrirsi di alimenti che anche la scienza ha accertato essere dannosi e causa di innumerevoli patologie; ma perché? La risposta, come sempre, si trova nelle passate dinamiche di sviluppo della matrice-vivente che, dopo aver consolidato il business inerente alla produzione di alimenti innaturali per l’uomo, non ha potuto fare marcia indietro divulgando la verità in modo massivo.

Difatti, sulla base di ciò che scaturisce dalla scoperta delle due matrici, sappiamo che la matrice deve salvaguardare il sistema e la sua base cellulare, ossia le cellule-uomo base, dette anche masse, dai terremoti economici che seguirebbero all’improvviso cambio delle abitudini alimentari consolidate.

Va capito che alla m-v interessano cellule-uomo sane, quindi il suo apparente ostracismo verso il veganesimo, è stato solo dovuto alla necessità di dare il tempo, ai padroni, di convertire una parte degli impianti produttivi di alimenti animali, in alimenti vegetali, al fine di non far perdere il posto di lavoro, ai milioni di persone che lavorano nel settore alimentare.

Si tratta quindi, per la m-v, di un’azione tesa a difendere le masse che lavorano nel settore carne, latte e derivati, oltre che a quello farmaceutico, degli integratori e quant’altro di attinente; e non a difendere i padroni, come si credeva fino a prima della scoperta della double-matrix.

Fattori causali e casuali, quindi, che non consentono all’uomo di uscire da quest’altro tunnel di morte e schiavitù, che è la matrice-alimentare.

Questo poi va sommato ad un altro perverso meccanismo che si è consolidato nel tempo, quello relativo al fortissimo abbattimento delle energie che si verifica negli onnivori.

Difatti la cellula-uomo, il cui organismo lavora incessantemente per aggiustare i danni causati giornalmente da quel tipo di alimentazione, non ha più energie disponibili per alimentare la sua parte libera.


9. Ganglio di m-s colpe e senso di colpa

Parti dell’organismo coinvolte: mente, gola, cuore, stomaco e pancia.

Chakra coinvolti: 2°, 3°, 4°, 5°, 6°


Si tratta di una sub-matrice che però, dopo essere passata a Modello Operativo Interno –MOI-, prende vita propria e agisce preventivamente per evitare la rottura di vari tipi di schemi di matrice, come ad es quello della coppia.

Inoltre questo Ganglio, interagendo con le credenze e la matrice giudizio-religiosità, blocca la sperimentazione in genere.

Va capito che l’essere sensibili ed empatici, rispetto alle problematiche delle cellule-uomo, è una cosa molto gradita alla matrice-vivente che in tal modo utilizza i sensibili e gli empatici, per dare supporto alle sue cellule.

Questo è anche uno dei Gangli che viene utilizzato dal programma m-s di coppia, per schiacciare la parte libera della prole e addestrarla al ricevimento dei premi, seguenti ad un corretto comportamento di matrice: “Se fai così, mamma o papa non ti vogliono bene”, “Se invece fai in questo altro modo, ti vogliono più bene”. Che poi ciò sia espresso verbalmente o energeticamente, non conta; l’importante è addestrare i figli ai premi e alle punizioni.

L’energia sviluppata da questo Ganglio è particolarmente forte nelle femmine e inibisce la liberazione, in particolare nell’area sesso-coppia.

La m-s delle colpe e del senso di colpa è la principale fonte di energia del bambino interiore-mostro (vedi Translife Revelation).


10. Ganglio di m-s evoluzione umana

Parti dell’organismo coinvolte: mente, stomaco e cuore.

Chakra coinvolti: 1°, 2°, 3°, 4°, 6°, 7°


E’ il Ganglio mentale su cui poggia tutta l’architettura della matrix.

La non consapevolezza che l’uomo non Liberato appartiene ad una specie involuta, rispetto agli altri animali, rende l’individuo totalmente inerme di fronte all’aberrazione rappresentata dal sociale, e ciò crea costanti lotte durante la fase del pensiero notturno (durante il sonno), ogni qualvolta il genotipo cerca di interpretare le follie quotidiane vissute dal fenotipo schiavizzato. E difatti durante il sonno che la nostra attività pensante viaggia ad una velocità elevatissima.

Mentre difatti il Liberato è consapevole di essere solo “nato” (vedi sulla scoperta della double-matrix) e sente parità, orizzontalità e amore verso le altre forme di vita, l’assimilato se ne distacca sempre più.

Questo accade perché, per quanto le differenze col resto degli altri esseri viventi (a parte le altre specie assimilate come api e formiche), delineino il profilo di un homo sapiens inadeguato e infelice, l’incapacità di prendere atto di ciò, sommata alla credenza della superiorità umana, finisce per giustificare il malessere in cui vive l’individuo nell’ambito del sistema, inquadrandolo come fosse la giusta conseguenza della sua superiorità e della sua diversità.

Questo apre inoltre la strada alle credenze più svariate, religiose e non, compresa quella che la nostra specie si evolverà poi in chissà quale mistico pilastro di luce.

Il non superamento di questi falsi paradigmi, rende impossibile il vero Risveglio e qualsiasi percorso di Liberazione; inoltre energizza altri Gangli di matrice, come quello religioso, politico e materialista.

L’evoluzione di qualsiasi specie biologica non si può più misurare, dopo essersi Liberati, dalla potenza distruttiva degli apparati bellici messi in piedi dai reparti cellule-uomo deputati a ciò, né tantomeno dal fatto che un uomo con un fucile può uccidere un leone, e neanche perché qualche h. sapiens è andato a perdere tempo sulla Luna, o cammina in scatolette chiamate automobili… ma bensì dal grado di felicità dei singoli individui che compongono una specie.


11. Ganglio di m-s appartenenza e identificazione

Parti dell’organismo coinvolte: tutte

Chakra coinvolti: tutti


E’ questo un Ganglio di m-s molto potente.

Il Ganglio suggerisce all’individuo di doversi identificare in qualcosa, per potersi sentire completo, in quanto parte di un qualcosa più grande e significativo.

La vita in matrice, difatti, rende la vita del singolo, a dir poco insulsa. Ed ecco quindi che identificarsi nel tipo “giusto”, o appartenere ad un gruppo reale o virtuale (squadra di calcio, partito politico, donatori del sangue, ecc), riempie quel senso di vuoto e di inutilità che caratterizza la vita delle cellule-uomo.

Appartenere ed identificarsi e totalmente preclusivo alla liberazione del sé.


12. Ganglio di m-s rapporti interpersonali-controllo

Parti dell’organismo coinvolte: mente, gola, stomaco, cuore e pancia.

Chakra coinvolti: 2°, 3°, 4°, 5°, 6°, 7°


La m-s ha una necessità di base che si manifesta in tutte le situazioni: quella di controllare costantemente che tutta l’interazione con l’esterno, di ciascuna cellula-uomo, sia funzionale alle esigenze della matrice-vivente e che quindi gli altri programmi viventi (le altre cellule-uomo) rispettino gli schemi.

Una forte tendenza ad essere padroni, nel lavoro o nei rapporti con l’altro sesso, ad es, si manifesterà nel verificare costantemente che le cellule operaie, o i partner, stiano nei ranghi.

L’insicurezza di sé e/o il sentirsi inadeguati alla vita di matrice, potenzia notevolmente questo Ganglio.

In merito vedi lo specifico capitolo dedicato a questa tematica negli Scritti Translife Revelation, sulla Rivelazione che cambia per sempre la storia dell'Uomo.


13. Ganglio di m-s dualismo innato o naturale

Parti dell’organismo coinvolte: mente, stomaco, cuore, pancia

Chakra coinvolti: 2°, 3°, 4°, 6°, 7°


Questo Ganglio serve a far credere, a chi lo ospita (la mente umana), che il male sia insito nella psiche umana e che tutto sia duale.

In tal modo rende giustificabile qualsiasi azione, sul piano della motivazione. La presenza di ciò che viene chiamato male, in questo scenario, diviene un qualcosa di scontato ed accettabile.

Il falso paradigma che l’uomo sia duale, ha lo scopo di distrarre l’individuo dalla ricerca della sua integrità e della conoscenza.

Le religioni sono il gioiello più prezioso che la matrice-vivente ha selezionato per schiavizzare gli uomini.

C’è anche da dire che, prima della scoperta della double-matrix, la credenza dell’esistenza del bene e del male, era l’unica strada psichica da percorrere per dare un senso alla follia, alla violenza e alla mancanza di compassione e di carità, in cui vive l’uomo.


14. Ganglio di m-s lì e domani

Parti dell’organismo coinvolte: tutte

Chakra coinvolti: tutti


“Li e domani” rappresenta l’opposto del qui ed ora, ossia della dimensione in cui vive chi si è liberato e tutte le forme di vita libere, escluse le 10 assimilate.

Questo potente Ganglio, ha la funzione di spostare continuamente l’individuo dal qui ed ora, proiettando la soluzione dei suoi problemi e la sua auto realizzazione, nel futuro.

Quando si vive molto proiettati nel futuro e quindi in una sorta di “fare” e di “progettare” ipotetico, ci si dimentica persino quali sono gli obiettivi di fondo che si vorrebbero raggiungere, in quello stesso ipotetico futuro;

ci si dimentica che la felicità è nel vivere l’adesso, probabilmente perché l’adesso è carente di ciò a cui anela la nostra essenza.

Il Ganglio ha varie funzioni strategiche per la m-s.

Facendo dimenticare agli individui di essere, in quanto essenze libere, “qui e ora”, la m-s pone le basi per il raggiungimento dei suoi fini; ossia quelli di programmare gli uomini per fargli fare tutto ciò che serve alla matrice-vivente.

Nel domani non ci sarà mai nulla, fino a che non saremo felici nel presente.

La soluzione alla propria auto realizzazione, va quindi prima trovata nel presente e solo dopo, direzionata verso il futuro.

Se ci sembra invece che la soluzione sia nel futuro, è semplicemente perché non si ha il coraggio di cambiare il presente e ciò che non ci aggrada.

Demo del tracciato di assimilazione e formazione della m-s

Area del percorso di Liberazione e di uscita dalla double-matrix


Per richiedere la propria Mappatura Bioenergetica clicca qui


La scoperta che porterà alla speciazione umana, è trattata nel libro Translife Revelation. Puoi scaricarne gratuitamente il Primo Capitolo, cliccando qui.



 
 

Il video sulla Mappatura Bioenergetica di matrice-schiavizzante TQ2