Intervista a Almalibre Rebelde | Translife Revelation
Iscriviti alla newsletter


Trattamento dei dati:

Il dato relativo alla tua email verrà utilizzato esclusivamente per inviarti aggiornamenti sulle nostre iniziative, relative al progetto di Liberazione dell'uomo, tramite una mailing list.


Quando guardandomi indietro ho visto gli errori
che avevano leso la mia libertà,
l’energia della verità ha cominciato a espandersi
verso la trasmutazione di vita,
fondendosi con quella dell’amore.  

Nella schiavitù gli errori si chiamano esperienze, 
mentre gli uomini Liberati li dichiarano: errori!  

Non ha importanza che tu li abbia commessi perché eri inconsapevole. 

Non è più tempo di nutrire l’ego
che abita nelle paludi dell’autostima. 


Ora stai parlando con te stesso,
il resto non conta. 

Conta tu capisca che in questa forma di vita
hai un tempo
e se non lo vivi nella libertà, 

sarà il tuo falso te stesso a viverlo per te,
non tu. 

Credici:
la consapevolezza può tutto!


-Almalibre Rebelde-


Pagine del sito

 

Intervista a Almalibre Rebelde

Carmen testa intervista Almalibre Rebelde, uno dei co-autori di Translife Revelation

Se sei arrivato al sito, da questa pagina, abbi presente che non è facile capire quanto leggerai senza iniziare dalla home page e quindi dalla scoperta della double-matrix. In tal caso ti consigliamo di cliccare qui.
Se invece stai leggendo le pagine del sito, in progressione, incontrerai alcuni concetti ripetuti, per aiutare chi legge, per prima, questa pagina.

L'intervista

Sei un personaggio molto conosciuto e hai creato diverse cose che oggi usiamo un po’ tutti, perché hai adottato uno pseudonimo?

Almalibre Rebelde è il mio nome reale; quello precedente me l’avevano messo; e poi se si parla di matrice-vivente è meglio essere occultati. Gli Scritti sono stati composti da più persone e anch’esse, per i motivi descritti nel libro, hanno uno pseudonimo; tranne chi ha organizzato gli appunti di ciascuno, facendoli divenire un libro.


Hai ideato l’e-commerce in Italia, i sistemi di prepagato; hai sviluppato metodi di marketing e formazione alternativa, come mai ora ti dedichi alla Liberazione dell’uomo e ai principi dell’Attrazione?

In passato molti mi chiedevano come mai, visto che non ero un informatico, mi fossi trovato in quella dimensione. Gli rispondevo che loro potevano vedere solo quello che volevano vedere. In realtà ho compreso solo in seguito di aver vissuto in dimensioni multiple; dimensioni in cui è sufficiente passeggiare nell’universo e raccogliere. La liberazione dell’uomo da ciò che lo rende schiavo è stato sempre uno dei miei interessi primari. L’uomo è parte dell’universo,  è destinato alla felicità, all’amore e alla gioia. Sono millenni che è alla ricerca di quello che lo divide dalla sua realtà naturale ed i tempi erano maturi affinché si arrivasse a questa scoperta che cambierà per sempre la storia dell’Uomo.


Qual è il collegamento tra la scoperta della double-matrix, il dogma del pensiero positivo nato negli USA e la Legge dell’Attrazione?

Un vecchio amico più di dieci anni fa mi parlò dei principi dell’Attrazione che avevano cambiato la sua vita. Mi disse che però non poteva funzionare per com’era descritta e che in fondo gli autori dei testi, non avevano creato nulla nella loro vita; come potevano insegnare ciò che non sapevano?

In effetti attraverso i nostri pensieri noi generiamo realtà e siamo in grado di creare qualsiasi cosa.

Il nostro passato, nel suo svolgimento, è dipeso completamente da noi stessi. Ma allo stesso tempo ci sembra che non sia così e questo a causa del fatto che è stata la matrice-schiavizzante che abbiamo nella mente a decidere per noi.

Così mi misi a leggere i più famosi testi sull’argomento e verificai che a parte i benefici che derivavano dal pensare positivo il resto era totalmente errato; vera spazzatura. Lo stesso per l’idea che le nostre varianti di vita siano circoscritte in uno spazio. L’uomo può avere tutto ciò che desidera dopo la Liberazione del Sé. Mentre prima della liberazione le emozioni che prova non sono le sue, ma bensì pilotate dalla matrice-schiavizzante cerebrale; quindi seguire le emozioni prima della Liberazione del Sé, se si è già conosciuta la legge dell’attrazione attraverso la letteratura di settore, può portare a sbagli ed errori fatali.


Come hai scoperto le matrici-viventi, ossia la double-matrix e come le descriveresti?

Come ti dicevo sono da sempre alla ricerca di focalizzare l’origine del bene e del male.

Scherzando con gli amici gli dico che ci ho messo una quarantina d’anni, ma che in fondo l’uomo cercava questa cosa dalla notte dei tempi. Certo se l’avessi intuita prima avrei vissuto meglio il mio passato.

La matrice madre, quella vivente, è nata ancor prima dell’homo sapiens e ha agito sull'uomo come ha fatto con tutte le altre specie assimilate, tipo api o formiche, ossia quella decina di specie che in biologia vengono chiamate superorganismi eusociali.

La double-matrix nacque circa sette milioni di anni fa insieme alla catena del rift africano che produsse uno sconvolgimento climatico senza precedenti in quell'area. Prese vita propria col susseguirsi delle generazioni che conservarono le regole dei predecessori aggiungendone di nuove e creando quella mostruosa griglia che chiamiamo sociale. La matrice-vivente ha come cervello una legge del nostro universo pensante, la selezione naturale. Assimila gli uomini scrivendo un programma nel loro cervello, la matrice-schiavizzante, sin dall’infanzia e poi in tutta la fase educativa. Il programma viene in seguito aggiornato tramite media ed istituzioni. Un vero e proprio download che aggiorna il software.

Dopo l’assimilazione la coscienza viene frammentata tra parte libera residuale e matrice-schiavizzante, e quando i sottoprogrammi si attivano nel vissuto, divengono Gangli di matrice-schiavizzante; in termini scientifici: memorie dei microtubuli e modelli operativi interni.

Sia i grandi illuminati orientali come Osho e Krishnamurti, che la psicologia moderna con Freud, avevano inquadrato il fenomeno; ma non capendo quale ne era l’origine, hanno penalizzato ancor più l’uomo, facendogli credere che avesse come una sorta di difetto innato. In realtà, ciò che nel tempo è stato chiamato ego, super-io, dualismo, male e quant’altro, non è nella natura umana; viene inserito dall'esterno, da un essere vivente non biologico.


Quindi la differenza tra schiavi e padroni, gruppi di controllo e persone gestite, sarebbe inesistente?

Certo; quasi tutti sono schiavi, cellule-uomo assimilate della matrice-vivente. Cambiano solo ruoli e copioni. Un papa, un pusher o un politico, sono semplici cellule del macro organismo matrice.  Noi non vediamo la realtà per ciò che è, ma in funzione di quello che interpreta il programma inseritoci nella mente. Il meccanismo di assimilazione si basa sull’infondere paure sul presente ed il futuro, fornendo in parallelo le soluzioni; cioè l’adeguamento agli schemi sociali. Questo vale per la sfera familiare, sentimentale, professionale, mentale, ecc.

Quindi la realtà non è soggettiva, lo è solo per le cellule-uomo. Esse infatti non vivono nell’individualità e devono conformarsi alle scale di valori, principi e sentimenti, del loro gruppo di appartenenza, in base alla funzione specifica. E’ la stessa identica differenza che c’è tra una cellula del fegato ed una dei polmoni. Cellule entrambe ma con funzioni diverse.


Tu sostieni che nei sistemi di matrice non può esserci l’amore; mi spieghi cosa intendi?

Scambiandoci i ruoli, mi piacerebbe farti una domanda: non trovi assurdo che l’uomo si identifichi come specie vivente ancora per le fattezze fisiche e non in base alla sua evoluzione interiore e di pensiero?

Se ci pensi questa è una contraddizione in termini.

Cioè: la fotografia di cosa è una specie, viene fatta nel momento presente e quindi ti sembra logico dire che io, uno di un’altra cultura che fa mangiare le donne in disparte ad es, o chi fa della violenza un modus vivendi, siamo della stessa specie? Al di la di cosa avrebbe causato le differenze, questa è la realtà.

Vi sono tre specie distinte con forme umane che vengono descritte minutamente negli Scritti sulla Rivelazione Translife Revelation; cellule-uomo, Risvegliati e Liberati. L’amore può esistere solo oltre il possesso; quindi tutte le cellule-uomo si illudono semplicemente di conoscere l’amore. L’amore è infiniti frutti che crescono sull’albero della libertà; non possiamo cercarlo, dobbiamo piantare l’albero e poi tutto viene da sé.


In quest’ottica cosa permette all’uomo di liberarsi ed ottenere tutto ciò che desidera?

Non è un percorso semplice perché per quanto sia tutto li, davanti a ciascuno, la matrice-schiavizzante farà qualsiasi cosa per impedire la Liberazione del Sé; e siccome ha sette milioni di anni di esperienza, sa cosa fare.

Il tracciato è a tre fasi: la prima è quella del Risveglio, cosa a cui molti sono già giunti. A seguire, grazie alla nuova consapevolezza dell’esistenza della due matrici e dei loro meccanismi di funzionamento, viene tagliato il collegamento tra le due; infine, a seguire, vengono create con terapie e teatri specifici per ciascuno, nuove memorie esperienziali genotipiche e la matrice-schiavizzante implode auto cancellandosi. La terapia è sia di gruppo che individuale, perché la matrice-schiavizzante di ciascuno e differente dalle altre; ma noi, con la Mappatura Bioenergetica di matrice possiamo tracciarla, identificare i Gangli energetici portanti e predisporre il Piano di Uscita da double-matrix. Il sogno della Liberazione dell'uomo, dopo migliaia di anni di ricerca è divenuto realtà.

A quel punto l’individuo rinato, in quanto Uomo Originale libero, si trova in perfetto allineamento interiore e quindi anche la creazione intenzionale legata ai principi dell’Attrazione comincia a funzionare al massimo.

L’Accademia per Guide della Liberazione del Sé che attualmente ha sede a Milano e a Porto Maurizio di Imperia, ha lo scopo di Liberare e trasmettere le tecniche di Liberazione nate dalla scoperta.


Come mai non prendi in considerazione cose come le pratiche fisiche di origine orientale e indichi invece l'importanza dell’aspetto alimentazione, per giungere alla Liberazione del Sé?

Non è esattamente questo il mio pensiero. Ho grande rispetto per ciò che gli orientali avevano focalizzato e mi considero figlio della loro cultura, così come della scienza occidentale. La Rivelazione non è un’alternativa; è l’evoluzione. Giunti alla liberazione totale non sono più necessarie pratiche di alcun genere. La cosiddetta connessione con l’universo, l’energia, o la meditazione, divengono lo standard di vita. Utilizziamo solo alcune pratiche di origine orientale per Liberare; quelle che riteniamo efficaci: Reiki, Tantra dell'Origine, Biodanza e Terapie sessuali mirate.

Sul discorso alimentazione, viceversa, ci sarebbe molto da dire; quindi per sintesi focalizzo i due aspetti fondamentali. Il primo e che per una serie di motivi l'alimentazione di matrice, il consumo di carni e derivati del latte, farinacei, ecc, è fortemente dannosa per il nostro organismo e spesso causa di malattie mortali. Sappiamo bene del business che gira intorno alle carni, prodotti caseari, ecc, e quindi la disinformazione è totale. Il secondo e che la liberazione non può prescindere dall’innalzamento dei nostri livelli energetici. In bocca ci mettiamo energia quando mangiamo, non altro.


La scoperta ha fatto quindi piena luce sul fatto che la tecnica di liberazione deve essere sottrattiva; perché è negando il fenotipo e i suoi paradigmi che ha inizio la rinascita del sé. Prima di inoltrarci nello specifico e nel metodo, consigliamo quindi di passare a quest'altra pagina "Cosa non è un Uomo Originale Libero" che descrive proprio questa sottrazione: 


 

Puoi ricevere gratuitamente il Primo Capitolo degli Scritti Translife Revelation, anche chiedendo l’iscrizione al Gruppo Translife italiano di accoglienza su Facebook, seguendo in progressione queste indicazioni:

  1. Chiedi amicizia fb alla resp. organizzativa Translife Ornella, in modo che ti possa inviare posta su fb ->
    https://www.facebook.com/ornelladstefano
  2. Chiedi l'iscrizione al Gruppo fb Translife Revelation ->
    https://www.facebook.com/groups/472509886102449
  3. Verrai accolto da Ornella che te lo invierà nella casella di Posta fb.
 

Per inviare un messaggio, compila il modulo sottostante:

I tuoi dati personali saranno utilizzati esclusivamente per rispondere alle tue richieste di informazioni, di iscrizione alla nostra newsletter, o per altro da te espressamente richiesto e non saranno utilizzati né conservati per altri scopi. Per maggiori informazioni vedi la nostra Privacy Policy

 
 
 
 
 

Se vuoi supportarci nella nostra opera di divulgazione, con una donazione, 

clicca qui

ti spieghiamo cosa faremo del tuo denaro.