Come l’uomo può liberarsi dalla double-matrix dopo millenni di attesa e di ricerca

 

Indice dei link agli argomenti trattati nella sintesi di Translife Revelation Anime Libere

 

Per scaricare la SINTESI ESTESA, in PDF stampabile, di circa 20 pagine, clicca sull'icona ->

 

 



Parte teorica e parte pratica nella liberazione del sé

Una parte degli Scritti contiene tutta la parte teorica e di conoscenza che porta, come fosse un virus benefico, la consapevolezza ad ampliarsi e ad approssimarsi alla fase 2, quella del Grande Salto della Libertà.


L’altra parte spiega, per grandi linee, il metodo da utilizzare per completare la fase 2. Un metodo di deprogrammazione che implica la venuta nei centri che stiamo realizzando ed in cui vengono utilizzate le tecniche derivanti dalla scoperta della matrice-vivente, in fase di test nei laboratori di liberazione Transilife, da circa 5 anni.


Tale tecniche sono state testate su decine di persone con risultati più che significativi e determinanti; spesso eclatanti.



Perché oggi è possibile, per chi è pronto, tornare alla libertà e al proprio sé, dopo duecentomila anni di ricerca

Gli Scritti spiegano perché oggi, dopo 200.000 anni, chi è pronto può liberasi e arrivare all’espressione del proprio sé e quindi alla felicità.


Le scoperte di cui parlano gli Scritti, spiegano perché e come è possibile eliminare la matrice-schiavizzante.



Cos’è la discontinuità psichica inconscia (DPI) e quella “conscia pilotata” e cosa hanno a che fare con la liberazione del sé.

Molti di voi… immagino… si saranno chiesti come fu possibile che quasi un intero popolo divenne, da un momento all’altro, nazista. O come si può spiegare che l’amore che si trasformi in odio e spesso in persecuzione, tra i membri di una coppia che hanno passato anni insieme.


Oggi la spiegazione di questo perché è scienza e, per quanto non inerente ai nostri argomenti, è persino il lavoro di frontiera negli studi sull’intelligenza artificiale.


Gli Scritti, oltre a spiegarti cos’è la DPI, ti guideranno nel passo successivo, ossia nel come far divenire la discontinuità, il motore che ti trasformerà e cambierà la tua vita. Sto parlando della Discontinuità Conscia Pilotata (DCP).


La vita cambia quando il potere di “guida” viene assunto dal nostro sé e non più dalla matrice-schiavizzante.



Il potenziale primato dell’uomo sulla matrice-vivente

Lottare con la matrice-vivente e con la matrice-schiavizzate, al fine di far emergere il tuo vero sé, potrebbe sembrare un’impresa alla Don Chisciotte. Niente di più errato. Con la scoperta della double-matrix e delle tecniche che ne sono derivate, tutti coloro che sono pronti, possono liberarsi. Basta che lo vogliano realmente.


La sostituzione delle vecchie memorie, con quelle nuove e genotipiche, utilizzando le giuste tecniche, è una meravigliosa passeggiata per chi è pronto.



A cosa servono le Chiavi della consapevolezza?

La consapevolezza continua ad apparire come una somma di consapevolezze. La scoperta della double-matrix ti spiegherà perché non serve la consapevolezza, in quanto somma e quantità, ma solo le chiavi per potervi accedere, di volta in volta, quando ti serve.



Le bugie e il rigetto verso alcuni valori: uno strumento necessario per liberare il tuo sé

Anche questo ti sembrerà contraddittorio e, per certi versi, incredibile. Eppure gli scritti ti sveleranno perché le bugie, l’incoerenza, la sincerità e l’onestà, a cui ci si attiene in certi ambiti, siano degli strumenti-paradigmi instillati nella mente umana, dalla matrice-vivente, al fine di creare un autocontrollo e un controllo esterno, sulle cellule-uomo assimilate.



Il ruolo della natura nella liberazione del sé

Fintanto che non iniziamo a liberarci, non abbiamo un’idea chiara di quanto sia fondamentale la natura e i luoghi che realmente desideriamo, per esprimere il nostro vero sé. Gli Scritti ti spiegheranno il perché.



Il ruolo della sessualità e della serotonina nella liberazione del proprio sé

L’ormone della felicità è la serotonina.


In condizioni di natura essa dona all’uomo la felicità e il coraggio di seguire il proprio sé e stare nel Flusso degli eventi.


Molti illuminati e scienziati del passato giunsero alla conclusione che l’oppressione della sessualità e/o la sua deviazione e/o la distorsione del secondo chakra, fossero alla base della schiavitù umana. Per citarne alcuni, Osho, Freud e  Wilhelm Reich.


Gli Scritti spiegano perché le intuizioni del passato, se pur valide, ma non potettero centrare il vero punto. L’obiettivo della matrice-vivente, nella fase di pre assimilazione dell’uomo, non è quello di schiacciare la sessualità ma bensì di abbassare il livello di serotonina negli individui e, tale obiettivo, viene ottenuto attraverso molteplici meccanismi, di cui quelli che seguono, sono i principali:

1) Inserendo paure nella mente umana, per fornirle poi delle false soluzioni raggiungibili attraverso falsi obiettivi. Ad es: coppia, professione, danaro, etc, in quanto fonte di felicità ed auto realizzazione. Ciò determina un abbassamento dell’operatività della serotonina in rapporto alla sua reale funzione. In sostanza la serotonina viene deviata, in rapporto alla sua funzione originale, per tamponare la problematicità della mente e il conflitto tra matrice-schiavizzante e parte libera residuale dell’uomo.


2) Bloccando o distorcendo il secondo chakra, ossia ciò che viene chiamata comunemente espressione della sessualità e della creatività, si verifica un ulteriore e più massiccio abbassamento dell’efficacia della serotina.

Ciò è facilmente dimostrabile e comprensibile, se si considera che la depressione viene curata aumentando i livelli di serotonina in chi ne è affetto. Quando viceversa basterebbe eliminare i falsi problemi, le illusioni e i falsi obiettivi che generano la depressione stessa. Ciò ovviamente non viene fatto e studiato, perché quei falsi problemi, sono in realtà i pilastri che reggono la matrice-vivente e la matrice-schiavizzante.


In sintesi, è quindi l’abbattere i livelli funzionali di serotonina l’obiettivo della matrice-vivente. Il resto sono strumenti atti a raggiungere lo scopo, schiacciamento della sessualità in primis.



La tecnica di mappatura della matrice-schiavizzante

La scoperta della double-matrix dimostra che a ciascun individuo viene instillata una diversa matrice-schiavizzante. Ciò ha consentito di creare una tecnica che permette di decifrare le matrici-schiavizzati dei singoli individui e di poter creare un “Piano di uscita”, sempre individuale, dalla double-matrix, per ciascuno.